— Monkey Business: companies are communities

L’evoluzione di Facebook – social network di riferimento per chiunque operi nel web marketing indipendementemente dal settore economico e dai target di riferimento, sia esso B2B o B2C – ci ha portato a studiare un metodo di approccio che sappia essere di reale supporto a una strategia di web marketing, utilizzando tutte le features che il buon Marc Zuckerberg e il suo team sforna praticamente ogni giorno, non solo per Facebook ma anche per Instagram.

Non è semplice, per chi non se ne occupa per professione, individuare un approccio alla presenza su Facebook/Instagram realmente ancorato ad obiettivi strategici.

Ecco lo stato dell’arte del nostro approccio a Facebook/Instagram, aggiornata a marzo 2016.

FACEBOOK MARKETING BY MONKEY BUSINESS

Monkey Business propone un metodo che si articola su 5 punti di base.

1.
PROFILAZIONE DELLE AUDIENCE, PER OGNI SINGOLA CAMPAGNA DI FACEBOOK MARKETING

La profilazione delle diverse audience per le diverse campagne è gestita in modo articolato, grazie agli strumenti messi a disposizione da Facebook.

Le nostre campagne sono quindi incentrate su diversi di tipo di audience:

  • utenti Facebook che navigano il sito istituzionale (o anche singole pagine dello stesso)
  • utenti Facebook simili a quelli che navigano il sito
  • utenti Facebook che sono già liker della pagina Facebook aziendale
  • utenti Facebook simili ai liker della pagina
  • utenti Facebook con interessi analoghi a quelli dei liker della pagina (rilevati grazie al tool “Audience Insights”)

2.
VARIABILE INIZIALE + TEST AND TRACK

Ogni campagna viene impostata con almeno due variabili iniziali: due o più approcci differenti, per audience, o messaggio o altri criteri, questo per una prima fase di 1/2 giorni max.

In questo modo, ogni campagna viene subito verificata in una logica di A/B testing, con preferenza all’approccio più performante.

3.
MONITORING AND ADJUSTMENT

Rilevazione quotidiana della performance, con continui interventi di ottimizzazione, laddove necessari.

4.
INTERAZIONE

Ad ogni interazione “pubblica” di ogni singolo utente con la pagina (like, comment posting, sharing), un nostro community manager raccoglie e continua il dialogo con un commento.

Il commento della pagina è corredato di @tag all’utente quando ciò è permesso dalle impostazioni personali di quest’ultimo.

5.
VERIFICA COLLEGAMENTO TRA AZIONI SU FACEBOOK E SITO ISTITUZIONALE

Grazie all’utilizzo di Google Analytics, è possbile verificare l’efficacia delle azioni svolte su Facebook e Instagram rispetto alla piattaforma istituzionale.

In questo modo si può verificare esattamente, dati alla mano, l’effettiva efficacia di ogni singola azione di Facebook Ads, sia su Facebook sia su Instagram, rispetto agli obiettivi prefissati (ad esempio: campagne per la richiesta della newsletter).

…and again :-)

0 comments
Submit comment