— Monkey Business

Benvenuti. Si parlava giusto di voi.

Voi che state leggendo adesso.
Clienti? Voi.
Giornalisti? Voi.
Colleghi? Voi.
Amici? Voi.
Fornitori? Voi.
Studenti? Voi.
Passanti? Voi.
Concorrenti? Massì, anche voi.

L’argomento di questo blog siete voi, siamo noi, è quello che facciamo e quello che si potrebbe fare. Nel marketing, nella pubblicità e nella vita.

Una campagna, un evento, un nuovo prodotto. Qui troverete queste e altre cose, con aggiornamenti regolari e (speriamo) interessanti.

Chiunque voi siate, se ne avete voglia, join the conversation. Commentate, dite la vostra.

Metteteci nei vostri link: ogni settimana vi aggiorneremo su una parte di giungla.
O scrivete il vostro indirizzo mail nell’apposito spazio qui a destra, in basso: riceverete le news nella posta.
(Pratici di blog? Il fido RSS è lì per voi).

Ora devo ringraziare qualcuno.
1. Laura, Ilaria e Chiara, che hanno sopportato la mia schizofrenia senza fare una piega, durante la lunga gestazione di questo progetto. Ragazze, siete fortissime – e diventate sempre meglio.
2. La società che ha fatto nascere questo sito, Hagakure: competenti, puntuali e simpatici. Cliccate qui per conoscerli, ne vale la pena.

Allora, vi piace il nuovo nome? E la grafica? Video, mascotte, magliette… come sono?
Quando avete un attimo (adesso per esempio) dateci il vostro parere, ci teniamo sopra ogni cosa.
Scorrete i commenti qui sotto, arrivate allo spazio apposito e dite tranquillamente anche voi ciò che vi passa per la testa, senza preoccuparvi troppo: dopo tutto, state solo parlando con delle scimmie…
🙂

Categorie

25 comments
  1. Gianluca says: 12 giugno 20079:16

    complimenti, tutto molto bello.
    mi piace il concept.
    mi piace molto la scelta elegante del rosso e del bianco.
    tanti auguri per il vostro nuovo sito

  2. Emanuele says: 12 giugno 200710:26

    Welcome in the jungle…
    Complimenti e tantissimi auguri

  3. Michelangelo Rossino says: 12 giugno 200710:48

    ma che bella operazione! Complimenti.
    Fa piacere vedere cambiamenti e intuizioni creative che prendono vita.

    Unica cosa, nella presentazione delle foto in studio, avrei osato di più.
    Che so, parecchie comparse tutte travestite da gorilla e tutte indaffarate: chi al computer,
    uno al fax, la gorilla segretaria con le gambe accavallate, la riunione col cliente con delle bozze di campagna mirate
    alla salvezza del pianeta (giusto per metterci un ingrediente serio)
    poi in pausa pranzo un bordello con le banane…. ecc.
    ci sarebbe da divertirsi, se vuoi partecipo.
    ci sentiamo.

    Carissimi saluti

    michelangelo
    uhuhuh!

  4. Michelangelo Rossino says: 12 giugno 200710:50

    la mascotte però è un gran colpo!
    mik

  5. matteo says: 12 giugno 200710:52

    che dire? in bocca al lupo a tutto il team e… a kipli! 🙂

    matte

    p.s. il video “per scegliere bene l’agenzia” è geniale. 😉

  6. Ilaria says: 12 giugno 200718:38

    Ciao ragazzi!
    Complimenti per il New Blog..
    Veramente bellissimo!
    Un salutone a tutta l’Agenzia!
    A presto,
    Ilaria
    (quella mora!)

  7. max says: 13 giugno 200711:24

    ciao ila!!!! un grosso bacione!
    riusciremo a vederci prima o poi!
    ilaria

  8. max says: 13 giugno 200718:54

    mi unisco ai saluti a ilaria (mora) da parte di ilaria (bionda): che bello risentirti, anche se non lavori più qui sei lo stesso un po’ monkey anche tu. spero di vederti presto.

    (mi appunto di creare un account anche per tutti gli altri monkeys, ora ce l’ho solo io, ed è per questo che il post precedente è scritto da ilaria, ma figura firmato da me).

    siamo appena nati, dobbiamo ancora mettere aposto qualcosina. personalemtne, vi dirò, mi sembra un miracolo avere un sito così…

    ringrazio e saluto anche gianluca emanuele michelangelo e matteo: fa davvero piacere ritrovare qui tante voci diverse, un bel flash! quasi quasi mi emoziono…

    per michelangelo: mi piace, lo facciamo il video con le scimmie vere in agenzia? (dopo il video delle magliette, posso impersonare qualsiasi ruolo….)
    :)))

  9. PBlue says: 13 giugno 200721:04

    Ciao…bella l’idea…per lo meno parte in quarta, ti starò alle calcagna per vedere che taglio gli darai. Ciaooo :-))))

  10. elena says: 14 giugno 200712:23

    non conosco il vecchio sito, ma questo mi piace…

    di un pò, max, ma la faccia sulla campagna pubblicitaria di edilio è la tua?

    buon lavoro, elena.

  11. max says: 14 giugno 200715:24

    no non sono io, è clooney prima di diventare famoso…

  12. cetri says: 14 giugno 200719:51

    niente male il pdf! 😀

    continuerò a seguire, anche perché ho sempre amato le scimmie..

  13. dario says: 15 giugno 200716:53

    Well I’m just a monkey man,
    I’m glad you are a monkey, monkey woman too, babe. 🙂

  14. admin says: 18 giugno 200711:32

    Chissà che verso fanno le scimmie?

    La mascotte la vedo un po’ sciupata, ma gliele date le banane?

  15. Federica says: 18 giugno 200712:03

    Come no?
    Io vengo solo per quello 😉
    In bocca al lupo e buon lavoro!

  16. max says: 18 giugno 200714:22

    verso delle scimmie:
    uuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu!
    (questo oggi, che è lunedì).
    il venerdì, invece:
    yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!

    garantisco inoltre che kipli mangia molte banane, grazie a federica (ciao!) e anche a mio figlio…

  17. parolamia06 says: 19 giugno 200722:09

    Bello il blog, bello il concept.
    In bocca al lupo!!!

  18. Roberto says: 21 giugno 200719:01

    Ciao Max,
    bel lavoro: bella la creatività, la grafica ed eccellente il video.

    Tanto per non sembrare prezzolato mi permetto di fare un appunto sulla realizzazione del sito che consente qualche margine di miglioramento ma, come dicevo, è giusto per rompere un po’ le scatole.

    Ho letto gli interventi precedenti sono tutti molto “carini” e carichi di affetto / stima. Ottimo, testimoniano che il vostro lavoro è sicuramente apprezzato e che o avete un sacco di parenti o avete un tante persone di cui vi siete guadagnati la stima (io sono uno di questi).

    Mi stupisce però che nessuno abbia colto la possibilità, oltre che di fare i propri apprezzamenti, di dire qualche cosa di più di cercare un dialogo, uno scambio di idee.

    Forse non siamo un target da blog? Forse siamo un po’ tutti di fretta?
    Forse siamo pigri?

    Perchè leggendo i commenti mi viene da chiedermi “e allora?”

    Sono solo io sopraffatto dal caldo e quindi un po’ scazzato o un’iniziativa del genere avrebbe meritato un po’ più di bagarre mediatica (qualunque cosa possa voler dire)?

  19. max says: 22 giugno 20079:39

    ciao roberto e grazie per il tuo passaggio, avere qui un personaggio del tuo calibro ci fa sentire scimmie più intelligenti.

    anche quello che dici – nonostante l’aspetto rompiscatole che tu stesso evidenzi, ma avercene di rompicatole così – mi fa piacere.

    è per questo che nasce un blog: dialogo, scambio di idee, spunti, cibo per la mente.

    poi c’è la fretta, la pigrizia, il caldo.

    non ho risposte pronte, se non che il nostro atteggiamento è quello di far crescere la pianta, giorno dopo giorno con attenzione, un po’ di acqua quando serve, una potatina ogni tanto, e vediamo. sono sicuro (anche perché vedo i dati sulle visite, e sono decisamente buoni) che la partecipazione verrà.

    non c’è fretta, we’re here to stay.

    chiudo sulla bagarre mediatica: beh, naturalmente ci sarebbe piaciuto, ma non abbiamo un ufficio stampa e – a parte la notizia sui giornali della pubblicità, puntualmente uscita nei giorni scorsi – contiamo su un effetto più “onda lunga”, legato ai contenuti del sito e alla vita dell’agenzia.

    sappiamo tutti quanto fumo ci sia sui media, e io so quanto arrosto abbiamo noi qui, perciò… non mi preoccupo!

  20. Emanuele says: 22 giugno 200710:28

    Ciao Roberto, ciao Max,

    vorrei dire un po la mia su questi due ultimi post. Premessa: secondo me l’Operazione Scimmie è come un bimbo appena nato. Ora, siccome dall’dea che mi sono fatto io di questa nuova “giungla mediatica”, mi sembra che una regola fondamentale da seguire sia quella di essere persone, al di là dei ruoli che si hanno. Il web è bello perché si può comunicare liberamente, togliendosi di dosso i tanti fardelli che la comunicazione interpersonale comporta.
    Ora, nella vita reale, tornando alla premessa, quando nasce un bimbo, nostro o di nostri conoscenti, la prima cosa che si fa è fare tanti auguri. Questo secondo me è quello che ha guidato i primi commenti al sito. Di bagarre mediatiche ce ne sono già troppe nei media tradizionali e sinceramente penso stiano stancando una fascia sempre più ampia di persone.
    Resta inteso Roberto che continueremo a visitare questo sito, a lasciare commenti, e fare anche tiratine di orecchie quando il bimbo inizierà a fare marachelle…
    NB, Non sono ne parente, ne conoscente di nessuna delle Scimmie, apperezzo per ora solo quello che stanno facendo.

  21. Emanuele says: 22 giugno 200711:43

    Scusate ma prima andavo un po di fretta 🙂
    Seguo l’indicazione di Roberto e lascio un’altro piccolo post per vedere se parte una discussione:
    Quali sono e/o dovrebbero essere le differenze tra i nuovi media e quelli tradizionali.
    Io non sono un esperto, ma mi interessa molto l’issue.

  22. max says: 22 giugno 200717:32

    caro emanuele,

    hai detto niente. tutto il mondo (il nostro mondo) si sta facendo questa domanda… comunque tentiamo.

    partiamo, da bravi copy, dal nome. i media tradizionali sono mass-media, gli altri no.

    quello su cui stiamo dialogando tu e io, senza nemmeno conscerci, è un personal media, tanto per fare un esempio.

    il marketing stesso, a monte della comunicazione, sta vivendo una trasformazione epocale, e la comunicazione con tutte le sue modalità (nuove e vecchie insieme) si sta riorganizzando per seguirne le nuove molteplici possibilità.
    tornando all’esempio del nostro dialogo, direi che sta avvenendo un momento di one-to-one marketing (ammesso che stiamo parlando di qualcosa da piazzare sul mercato, e lo stiamo facendo perché questo è il blog di un servizio di consumenza professionale). se preferisci di conversational marketing.

    in tutto questo, la tecnologia gioca un ruolo chiave, sia in termini di tools per il comunicatore, ma anche di modalità di fruizione da parte dei riceventi.
    pensiamo ad esempio alle web tv in arrivo, con possibilità di inserire un messaggio pubblicitario tagliato sullo spettatore: senza tecnologia da entrambe le parti sarebbe solo fantascienza.

    la parte che a me affascina di più, in tutto questo, è il passaggio culturale.

    la pubblicità aggiorna toni, contenuti e strategie a una situazione più sfumata, meno grezza, meno impositiva, per fronteggiare uno scenario in cui il consumatore ha un potere mai visto prima.
    può addirittura scegliere se vedere la pub o no (in usa si vede anche la tv così, con il TiVo), può assumere tutte le informazioni e i servizi che desidera sul web, senza esporsi, se non marginalmente, a forme di pubblicità.

    questo può spaventare i comunicatori tradizionali (se non sono pronti e desiderosi di cavalcare il cambiamento) oppure può caricarli di nuove motivazioni e responsabilità.

    mia modesta opinione è che tutto questo è una specie di gigantesco nuovo brief, dove tutte le modalità sono cambiate, anche se resta, di fondo, l’esigenza di qualcuno di dire qualcosa a qualcun altro.
    è fondamentale capire che il target della pubblicità non è più un target, cioè un obiettivo da colpire, ma una persona con cui parlare (però, fare il copy aiuta sempre eh?).

    (a parte tutto, se hai letto Ogilvy quando dice di scrivere le bodycopy come fosse una lettera al tuo migliore amico, non lo sapevamo già noi copy, che il target era una persona?)

    il fatto che il dialogo debba per forza di cose imperniarsi su argomenti/approcci/toni più adeguati a una situazione altamente selettiva, beh, la vedo una bella sfida per tutti noi (e nel noi includo pubblicitari e committenti).

    e adesso, che qualcun altro dica la sua!

  23. elissa mark says: 27 giugno 20070:02

    I hope I have the right Max (Massimo Carraro). If so, I am very excited that I have found you after all these years. I hope to hear from you and catch up on all that has happened in your life and tell you what is going on here. I also hope to be able to see you when I come to Italy in October.

  24. […] Bene, è arrivata la fine dell’anno in cui ho cominciato a bloggare, ho cominciato la seconda volta e poi la terza, (e anche la quarta ora che ci penso) ho ripensato l’agenzia, ho esordito come […]

  25. maxthemonkey says: 19 luglio 20119:38

    OMG!

Submit comment